Home > Senza categoria > UNA PAGINA DEL MIO LIBRO “MAESTRA DI CUORE” edito dalla Casa Editrice SIMPLE di Macerata

UNA PAGINA DEL MIO LIBRO “MAESTRA DI CUORE” edito dalla Casa Editrice SIMPLE di Macerata

9 Aprile 2016

UNA PAGINA DEL MIO LIBRO “MAESTRA DI CUORE” edito dalla Casa Editrice SIMPLE di Macerata

Insegnare in una scuola di frontiera, dichiarata a grave rischio di dispersione scolastica, è una grande sfida per noi insegnanti. Un’esperienza da consigliare a chi lavora con spirito di solidarietà verso chi ha bisogno, nel nostro caso non di beni materiali, ma di cultura, perchè possa elevarsi dal basso in cui vive, e dare, così, un senso nuovo alla sua vita.

La scuola di cui parlo nel mio libro “Maestra di cuore” edito dalla casa editrice Simple, può essere qualunque scuola di quelle zone di periferia di ogni città, dimenticate dalle Amministrazioni che nel tempo si succedono,e che piangono tale dimenticanza aumentando sempre di più la loro emarginazione dalla vita sociale e dal conseguente progresso.

Essa fu dichiarata di frontiera, perché ubicata in zona a rischio di dispersione scolastica, e per essa vennero attivati tutti i progetti ministeriali, insieme a quelli finanziati dal Comune e dal Provveditorato agli studi, tutti finalizzati al contenimento della dispersione scolastica.

E’ in questa scuola che io ho insegnato per tredici anni, in questa scuola di frontiera, gravemente a rischio di abbandoni e di mortalità scolastica,i cui alunni erano ragazzi in difficoltà di apprendimento perché provenienti da famiglie disagiate, dove l’aria che si respirava era la ricerca quotidiana di nuovi espedienti per affrontare i loro bisogni di sostentamento.

Cos’era la scuola per queste famiglie emarginate dalla società del capoluogo, quasi ghettizzate in un quartiere periferico i cui bisogni erano dimenticati dagli amministratori, costrette a vivere fianco a fianco con un campo nomadi che creava problemi di promiscuità e aumentava il disagio?

Sicuramente, la scuola era vista da queste vite problematiche, adulti e bambini del quartiere, come una distrazione ai loro bisogni, oltre che un luogo che i loro figli erano obbligati a frequentare, un lusso che i grandi non avevano potuto permettersi, della cui mancanza, però, non avevano nessuna coscienza, ma solo la rassegnata percezione che non era per loro.

Ed ecco allora la forte presenza di adulti analfabeti, che vedevano la scuola avulsa dai loro bisogni, dove mandavano i loro figli, quando non servivano nelle campagne o con i grandi a pascolare le pecore, perché avessero, almeno, la possibilità di mangiare.

Queste famiglie delegavano alla scuola e ai maestri il difficile compito di educare i loro figli, di impartire loro, ancor prima dei contenuti culturali, le più elementari regole del vivere civile, dello stare con gli altri rispettando adulti e compagni, per costruire, da basi molto fragili e spesso neanche esistenti,un percorso educativo che portasse alla stima di sé, preludio della formazione della persona, che costituisce l’obiettivo finale di tutta l’opera educativa.

Ci siamo attivati in mille modi, noi insegnanti, per inculcare nei nostri poco fortunati alunni l’amore per lo studio, per la cultura così lontana da loro, e che sola, poteva permettere loro di spezzare quella triste catena di ignoranza in cui vivevano e cambiare, forse, il loro destino.

Questa è solo una pagina del mio libro, dove narro tutti i progetti attivati da noi insegnanti per scuotere la sonnolente apatia di alunni e famiglie che vedevano la scuola lontana dai loro bisogni, ma anche di alcuni colleghi che ritenevano irrecuperabili tutti gli abitanti di quel quartiere.

Ha un lieto fine il mio libro? Sì, se come racconto, a distanza di anni mi fu dato dalla buona sorte di sapere che alcuni miei alunni hanno fatto buon uso di quelle mie accorate esortazioni affinchè dessero una svolta diversa e migliore dei loro padri al loro destino.

Alcuni hanno scelto di continuare gli studi, altri si sono dedicati ad attività pulite e redditizie, altri sono già bravi padri di famiglia.
Amo pensare che buona parte del merito va ad una certa scuola che non si adagia, non perde mai la speranza di rendere migliori i propri alunni, in una
parola non si rassegna a dichiararli “dispersi”.

Categorie:Senza categoria Tag:
  1. 5 Luglio 2017 a 4:18 | #1

    Quality content is the crucial to be a focus for the visitors
    to go to see the web page, that’s what this website is providing.

  2. 2 Luglio 2017 a 2:38 | #2

    This is a topic that’s near to my heart…
    Many thanks! Where are your contact details though?

  3. 29 Giugno 2017 a 19:19 | #3

    At this timе it seems likᥱ Expression Engine іs the tор blogging platform avɑilable riցht noѡ.
    (from ѡhɑt I’ve rеad) Is tɦat wҺat yoս’re uѕing on yoᥙr blog?

  4. 28 Giugno 2017 a 21:02 | #4

    Hi, for all time i used to check webpage posts here early in the dawn, because i like to find out more
    and more.

  5. 28 Giugno 2017 a 10:46 | #5

    It’s in fact very complex in this full of activity life to
    listen news on Television, thus I just use
    world wide web for that reason, and obtain the most up-to-date information.

  6. 25 Giugno 2017 a 23:23 | #6

    It’s ɑn remarkable post designed fߋr аll thᥱ online people; they wiⅼl get advantage frοm it I am sure.

  7. 21 Giugno 2017 a 2:13 | #7

    What’s up to every one, for the reason that I am truly
    eager of reading this website’s post to be updated on a regular basis.
    It carries fastidious stuff.

  8. 20 Giugno 2017 a 4:06 | #8

    Chúng tôi xin gới thiệu chúng tôi chuyên xây nhà Việc tiếp theo chính
    là lập dự toán chi phí xây dựng nhà ở để xác định nguồn vốn tài chính
    mà gia chủ mang đi đầu tư..… công ty chúng tôi rất uy tín sẽ
    giúp bạn xây được căn nhà ưng ý theo tiêu chuẩn xây dựng nhà ở của bộ xây dựng công
    ty xây dựng hồ hà Bước thứ 3 cũng là bước cuối cùng trong trình tự xây nhà
    là thi công và hoàn công. Hầu hết việc
    này được giao cho đơn vị nhà thầu hoàn tất……

    Cần Thơ những lời nói xuôi tai và chắc như đinh đóng cột nhưng
    sau đó là khiến bạn mất thời gian và tiền bạc do thiếu tính minh
    bạch và rõ ràng ngay từ lúc ký kết.,.… công ty xây dựng uy tín

  9. 22 Aprile 2017 a 22:25 | #9

    It’s going to be ending of mine day, except before finish I am reading this wonderful post to increase my know-how.

    fotballdrakter Ukraina

  10. 6 Aprile 2017 a 4:11 | #10

    Wow! This blog looks exactly like my old one! It’s on a completely
    different subject but it has pretty much the same page layout and design. Excellent
    choice of colors!

  11. 12 Marzo 2017 a 23:05 | #11

    Bravo

  12. 7 Marzo 2017 a 23:50 | #12

    ArletteMo Ukraina LoydMays
    MikeCharl Uruguay Lateshauk
    ErnestoBh Rumanien JinaTruon
    Mosesyxzb Ryssland RhysSomer
    Lukasuvfq Schweiz ShaunaJem
    EliseHayt USA ErnieMilt
    ArielleAp Chelsea CaseyAnno
    JJFCasey Leicester City LorrieTmj
    ViolaHunt Real Madrid AndersonR
    AdanFunkx Atletico Madrid PhillisSe

  13. 2 Dicembre 2016 a 0:28 | #13

    Hi there all, here every person is sharing such knowledge, therefore
    it’s pleasant to read this weblog, and I used to go to see this weblog all the time.

I commenti sono chiusi.